Pellegrini nel Mediterraneo

Verso De Finibus Terrae

Tre direttrici storiche per oltre 800 km di percorsi da scoprire (lentamente)

Fin dal tempo degli antichi Romani, ci troviamo alla “fine delle terre“: un lembo estremo, isolato, lontano da tutto ciò che la contemporaneità può far desiderare, con i suoi ritmi frenetici e le sue infinite lusinghe. Il Capo di Leuca è una “città diffusa“, fatta di piccoli borghi immersi tra gli ulivi, dove lo stile di vita delle comunità locali è ancora profondamente rurale, legato allo scorrere lento del tempo e all’alternarsi delle stagioni.

Scopri le direttrici storiche

Terra di migranti e di migrati, anticamente era abitata dai Messapi, popolazione di origine illirica o egeo-anatolica che nel tempo ha ceduto il passo a Romani, Longobardi, Bizantini, Saraceni, Normanni, Svevi, Angioini e… Borboni.

Scopri i percorsi attuali

Un crocevia di culture che ancora oggi si trova al centro delle rotte dell’umanità in movimento nel Mediterraneo.

Credenziale e Testimonium

Cammini di Leuca lavora alla definizione di un’offerta di accoglienza su misura delle esigenze dei pellegrini del nostro tempo.

Ospitalità ecclesiale

Risposte frequenti

Camminare nel Salento più autentico, sui passi della storia

Tutte le stagioni svelano colori, profumi e fragranze assolutamente straordinarie. Tuttavia per motivi di sicurezza, di clima e di piacevolezza suggeriamo la primavera, fino a giugno inoltrato, e il periodo che dalla fine dell’estate giunge all’autunno, fino a novembre.

Certo. Il servizio navetta e il servizio bagagli sono sempre disponibili, con adeguato anticipo nella prenotazione.

A meno che il viaggio non sia “self guided“, naturalmente sì. Crediamo che i nostri Tutor del Cammino siano figure professionali dotate di un grande carisma, di umanità e di tutte le doti adatte a consentire un’esperienza di viaggio straordinaria.

Il punto più lontano da Leuca in cui possiamo garantire sempre di trovare biciclette a noleggio è Lecce. Per chi atterra all’aeroporto di Bari o di Brindisi, o arriva con il treno in queste città, è comunque possibile attivare un servizio in convenzione.

Vorremmo molto pubblicare una lista. Tuttavia le ospitalità sono soggette alla presenza di sacerdoti e personale che non sono stabilmente occupati nelle sedi di accoglienza. Per questo motivo è sempre opportuno prenotare o avvalersi del servizio delle Guide/Tutor del Cammino.

I percorsi sono scarsamente segnalati. I nostri “pesci” si cancellano con il tempo e la segnaletica istituzionale è molto spesso incongruente. Per di più, ostelli e ripari non sempre sono esattamente lungo i percorsi. Anche per questo motivo suggeriamo sempre di avvalersi delle Guide/Tutor di Cammino.

Come tutti i percorsi di fede in Italia, Cammini di Leuca utilizza la credenziale emessa da Ad Limina Petri., che può essere ritirata a Roma, richiesta nei numerosi punti di distribuzione lungo i cammini, oppure semplicemente via mail all’indirizzo adliminapetri@gmail.com.

Il Testimonium del Cammino è rilasciato direttamente dalla Pontificia Basilica Santuario di Leuca, Santa Maria de Finibus Terrae. E’ sempre possibile prenotarlo anticipatamente quando si percorrono i Cammini di Leuca, insieme a tutti gli altri servizi.

Non ancora. La Fondazione Parco è nata soltanto nel 2016 ed è operativa dall’anno seguente. La ricerca dei percorsi migliori, ovvero più sicuri in relazione alla fedeltà agli itinerari storici, è ancora in corso. Abbiamo comunque mappato quasi 800 km di percorsi, che sono disponibili gratuitamente online su questo sito.

Le guide turistiche sono tutte professionali abilitate da Regione Puglia. La Fondazione si avvale anche di Guide Escursionistiche Ambientali, il cui quadro normativo è in via di definizione, e di Tutor del Cammino adeguatamente formati con corsi di perfezionamento presso Pontificie Facoltà e Istituti Superiori di Scienze Religiose.

Nei luoghi di don Tonino Bello abbiamo pensato numerosissime tipologie di esperienza, basate sulla tipologia di partecipante: individuali, gruppi di preghiera, parrocchie, scout, scuole e famiglie possono contare su un’assistenza e su attività di animazione specifiche.

Alla “fine delle terre” vi sono l’Albergo del Santuario e una Casa per Ferie, Stella Maris, che consentono di soggiornare in spazi adiacenti la Pontificia Basilica. Questo, come gli altri servizi, possono essere prenotati tramite la Fondazione Parco.

Non le abbiamo certo inventate! Il Salento ha una lunghissima storia di popoli e dominazioni che si sono succedute nel tempo, ciascuna con propri centri nevralgici e proprie traiettorie. E’ così che la via Sallentina è la più antica, risalente al tempo dei Messapi. Poi vennero i Romani con la via Traiana Calabra. Solo in età medievale si iniziò a percorrere la via Leucadense, come prosecuzione dei cammini europei della Perdonanza e come percorso devozionale mariano.

Abbiamo ritenuto che il complesso storico-monumentale di Santa Maria del Belvedere – presso la frazione Barbarano del Capo di Morciano di Leuca – fosse una tappa imperdibile per tutti coloro che volgono il passo in direzione di Leuca, ma anche di quelli che muovono da Leuca sui passi di San Pietro in direzione di Roma. Le motivazioni sono numerose, tutte di origine storica, ma sicuramente di grandissimo fascino e straordinaria evocatività. Provare per credere!

Non possiamo escludere in assoluto che lungo i percorsi non vi sia la possibilità di qualche spiacevole incontro con cani randagi, ma vorremmo assicurare che la situazione è decisamente meno frequente di altre zone di Puglia e d’Italia.

A parte la richiesta di ricevere il Testimonium, che non prevede l’ausilio di mezzi motorizzati benché ecocompatibili, tutti gli altri servizi sono a disposizione. Anzi, abbiamo anche convenzioni e collaborazioni con noleggi e servizi specifici per chi sceglie la mobilità elettrica.

Certo, si può fare. Possiamo partire da Lecce e “scendere” verso il Capo di Leuca coinvolgendo maneggi e agriturismi con riparo, ben felici di ospitare nuovi viaggiatori che amano la natura e la dimensione più rurale del Salento!

Tutti i pellegrini che si avviano a piedi, in bicicletta e a cavallo (ma anche a dorso di mulo!) verso il Santuario ricevono ospitalità pellegrina se in possesso della Credenziale Ad Limina Petri che ne testimonia il viaggio. Per tutti gli altri servizi e per tutte le altre tipologie di viaggiatori, possiamo offrire servizi specifici che renderanno facile, stimolante, rigenerante e divertente il viaggio. Non soltanto nei luoghi ma nel cuore delle comunità locali.

Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perchè. I loro desideri hanno le forme delle nuvole“.

Charles Baudelaire

La vita è ciò che facciamo di essa . I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo“.

Fernando Pessoa

Oltre l’est l’alba, oltre l’ovest il mare, e tra l’est e l’ovest la sete del viaggiatore che non mi dà pace“.

Gerald Gould

Chi ha bisogno di più di una valigia è un turista, non un viaggiatore“.

Ira Levin